Crea sito
Privacy Policy

Sondaggi

Vi piace il nuovo negozio?
 
Quali prodotti equosolidali acquisti più spesso?
 
Come ci hai conosciuti?
 
Vi piace il sito?
 

Mailing list

Iscriviti alla mailing list contattandoci a [email protected]

Cerca

Chi è online

 7 visitatori online

Condividi

Ultimi commenti

Quaderni PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 14 Marzo 2013 21:38

quaderno

quaderno carta con finestra

 

 

Produttore

Mapepa è un progetto nato nel 1986 da un'intuizione di Walter Ruprecht: creare opportunità di lavoro per persone in difficoltà, attraverso la produzione di manufatti artigianali realizzati con materiali riciclati. Lo Zimbabwe, così come molti paesi africani, importa la maggior parte della carta e del cartone di cui necessita. Per questo motivo, i costi degli imballi e degli articoli di cartoleria sono elevati. Non esiste, tuttavia, un sistema di raccolta differenziata che consenta di riciclare questi materiali "preziosi", che vanno così a finire in discarica o, ancor peggio, accrescono i depositi improvvisati di rifiuti. Partendo da constatazioni come queste, Walter Ruprecht pensò di sfruttare l'attività di riciclaggio di carta e cartone per realizzare una filiera produttiva che contribuisse a ridurre il problema dei rifiuti e, contemporaneamente, offrisse opportunità di lavoro a persone povere ed emarginate. Da questa idea nacque Mapepa, il cui nome nella lingua locale significa "carta".

Come primo passo, fu necessario organizzare la filiera produttiva, che può essere suddivisa in tre passaggi: reperimento materie prime, processo produttivo, commercializzazione dei manufatti.
Le materie prime sono costituite da: carta e cartone riciclato, proveniente dalla raccolta effettuata per strada, presso gli uffici e le scuole; fibre vegetali, come sisal, foglie di banano, scarti della lavorazione della canna da zucchero, alberi ricavati da appezzamenti oggetto dei progetti di riforestazione promossi da Mapepa; materiale tessile, per lo più scarti di produzione delle industrie locali. Il processo produttivo è affidato a gruppi, associazioni e cooperative, in gran parte nati grazie al sostegno di Walter Ruprecht. Lui stesso si è occupato della formazione dei vari artigiani e ha fornito alle diverse organizzazioni le attrezzature necessarie all'avvio dell'attività. L'ultima fase della filiera riguarda la commercializzazione. Le vendite sul mercato locale possono essere effettuate direttamente dalle singole unità produttive, ove queste ne abbiano le capacità, o grazie alla mediazione di Mapepa. Le esportazioni sono tutte affidate a quest'ultima, in quanto le singole realtà non hanno i permessi necessari e, soprattutto, non hanno le competenze per gestirle direttamente. La gamma dei prodotti, che all'inizio si limitava ai soli articoli di cartoleria, si è ampliata e ora include altri manufatti realizzati con materie prime riciclate, come complementi di arredo, materiali per imballaggio, cestini, tappeti, ecc...
Nel corso degli anni, Walter Ruprecht ha visitato diversi paesi, in particolare la Repubblica Sudafricana e il Botswana, dove ha organizzato corsi di formazione e ha contribuito alla nascita di nuovi gruppi. Le persone che partecipano ai corsi di formazione possono decidere liberamente se entrare a far parte di un gruppo già costituito o avviare delle nuove attività. In questo caso ricevono assistenza tecnica e un aiuto per l'acquisto di materiali e attrezzature.

Mapepa ha sei dipendenti e fornisce servizi e lavoro a 27 unità produttive, situate in Zimbabwe, Botswana e Repubblica Sudafricana, per un totale di 197 artigiani (equamente suddivisi tra uomini e donne), di cui 20 sono disabili.
Una parte dei ricavi delle vendite viene utilizzata per progetti sociali e per finanziare scuole materne, centri per disabili, strutture di accoglienza per ragazzi di strada.

Qui la pagina del progetto sul sito di LiberoMondo

Scheda prezzo trasparente

I prodotti del progetto sul sito di LiberoMondo

 

quadreno fiore

Produttore: Salay


Pagina del prodotto sul sito di LiberoMondo

I prodotti del progetto sul sito di LiberoMondo

 

 

quadreno con fiore giallo

quadreno con fiore

Produttore: Y Development

Y Development Cooperation Company, è stata fondata nel 1986 su iniziativa delle sezione di Chiangmai, località del nord della Thailandia, della YMCA. Quest’ultima aveva iniziato a lavorare con diverse organizzazioni di commercio equo e solidale fin dal 1982, allo scopo di sostenere le popolazioni povere del nord della Thailandia.

Fin dall’inizio l’organizzazione ha dato assistenza e formazione a piccoli artigiani, fornendo loro supporto alla produzione, aiutandoli a migliorare la qualità del lavoro e a trovare sbocchi di mercato per i prodotti. Tutto questo è stato fatto come parte integrante di un continuo impegno per lo sviluppo dell'intera comunità di villaggio.

Attualmente Y Development coordina e coopera con più di trenta gruppi di produttori, dando supporto e lavoro a più di 500 persone e alle loro famiglie.

L'obiettivo primario è di fornire appoggio a piccoli artigiani e di contribuire allo sviluppo comunitario, cercando di migliorare le condizioni economiche e sociali sopratutto delle fasce più povere ed emarginate. La maggior parte delle persone coinvolte sono donne.

Lo stile raffinato dei produttori thailandesi è inconfondibile e dà vita a creazioni eleganti tra cui le numerose linee di oggetti in carta come portafoto, portamatite, block notes e agendine; i set di incensi e portaincensi; i coloratissimi set di matitoni in legno e corteccia; i sacchettini e scatoline in carta molto adatti per confezionare bomboniere.

La pagina di Y Development sul sito di LiberoMondo

I prodotti di Y Developmente sul sito di LiberoMondo

Scheda prezzo trasparente

 

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Settembre 2013 14:16
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.
Francesco beato - siti web Wordpress Padova